Valuta l'offerta:

Korada

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Dobrovo v Brdih

Qui il paesaggio del Collio si eleva fino alla cima più alta del Collio, il monte Korada, a quota 812, che è comunemente conosciuto come il monte Kobalar, chiamato cosi per via di un casale abbandonato – “Dai koballer”. Vicino alla vetta del monte sorge la chiesetta di S. Geltrude (S. Gendra) ed il rifugio alpino, eretto sui fondamenti degli edifici militari risalenti alla Grande Guerra. Sul monte Korada i Brici coltivavano i loro pascoli d'alta montagna, dove però il bestiame non pascolava mai. Venivano usati invece per la fienagione. Ancora oggi si possono ammirare qui numerose e interessanti specie di fiori di campo che non si trovano altrove. Sul Korada portano parecchi sentieri: dal centro del Collio, dalla valle d'Isonzo e dal monte Sabotino. Durante il tragitto si possono  pure osservare le tracce della Prima guerra mondiale. La flora qui però non è cosi svariata come sul monte Sabotino. Il monte e metà frequente di varie escursioni, sia di alpinisti che amanti della montagna che dalla vetta offre un magnifico panorama, che spazia dai monti fino al mare.

 


5212 
Dobrovo 
Telefono : ++386 5 395 95 94 
Fax : ++386 5 395 95 95 
E-mail :  
Sito internet : www.brda.si 


guidate
individuali
Gratis
GPS Northing (N) : 46,065 
GPS Easting (E) : 13,5607 
Curatore : TIC Brda | ++386 5 395 95 94 | | www.brda.si... | last modified: 29.10.2013

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno
Notti
Camere
Adulti
Camera/Appartamento
Bambini
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni