Il detto sloveno «tu hai davvero la patata!», equivale all’italiano «sei nato con la camicia».

Che gli sloveni amino le patate, è testimoniato sia dai campi, coltivati con varietà autoctone di patate, sia dai menù dei ristoranti nei quali i piatti con contorno di patate sono i più diffusi. Che le patate in Slovenia abbiano un valore particolare, lo dimostrano il monumento alle patate e a Maria Teresa eretto a Šenčur e le molte feste e sagre delle patate.

Piatti tradizionali con le patate

In tutte le 24 regioni slovene, tra i piatti tradizionali che potete conoscere nei dettagli nei Sapori della Slovenia[1] ci sono anche piatti a base di patate. Senza patate non si preparano le tipiche zuppe come la jota e il matevž (purea di fagioli e patate) né gli gnocchi di Kostel o i ravioli con le pere; vengono mescolate con žganci (una specie di polenta di mais) per fare la polenta del Pohorje e abbinate alla pasta per il Grenadiermarsch, alle uova per le frittate tipiche e alla ricotta per le čompe (patate bollite con ricotta di pecora); come ripieno le troviamo nei più famosi piatti autoctoni (gli žlikrofi di Idrija e gli štruklji). In Slovenia, il piatto a base di patate più popolare e diffuso fin dal XIX secolo, in particolare per il pranzo del sabato, della domenica e non solo, sono le patate saltate con cipolla.

Le patate a Lubiana

Le patate saltate con cipolla sono un piatto sempre presente nel tipico pranzo anche nella capitale della Slovenia. Il pranzo lubianese è offerto da diversi locali. Ad esempio, potete provare le patate saltate con cipolla accompagnate dalla salsiccia della Carniola al ristorante Druga violina, dove i piatti tradizionali sloveni vengono serviti da persone diversamente abili.

Le patate saltate con cipolla come piatto a sé

L’Associazione per il riconoscimento di patate saltate con cipolla a partire dal 2001 organizza annualmente il Festival mondiale delle patate saltate, dove i visitatori possono provare più di 99 modi di preparare questo piatto di patate. Il festival si svolge di solito a settembre, ogni anno in una località diversa. L'Associazione si è impegnata anche per erigere il monumento alla patata, che potete ammirare a Šenčur, dove si ritiene vi sia il maggior numero di coltivatori sloveni di patate. Il monumento in onore di questo tubero è anche un monumento a Maria Teresa, che durante il suo regno nel XVIII secolo introdusse la coltivazione obbligatoria delle patate anche sul suolo sloveno.

Le sagre della patata in Slovenia

Il Festival mondiale delle patate saltate con cipolla è solo uno dei più insoliti festival, che potrete vivere in Slovenia. In ogni regione vi attendono sagre di diversi piatti, tra cui, ovviamente, non mancano quelle legate alle patate. Durante queste sagre nelle località rurali vengono premiate le patate più grandi e si fanno gare nel lancio di patate o scavo ad occhi bendati. A Bovec ogni anno in agosto si tiene la Čomparska noč (Notte delle čompe), il cui nome deriva da un tipico piatto locale, naturalmente a base di patate. Le čompe sono delle patate bollite ripiene con ricotta di pecora locale. 

Desidero ricevere la newsletter

Restate informati sulle vacanze in Slovenia, le offerte di stagione, gli eventi attuali, le opportunità per escursioni e viaggi. Inserite un pezzo della verde Slovenia nella vostra casella di posta elettronica.

Condividi con gli amici

Aggiungi ai preferiti Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Pinterest Condividi su Vkontakte Consiglia a un amico