Il Carnevale deve essere grasso

Anche se non è proprio auspicabile nella cucina di tutti i giorni, in occasione del Carnevale potete lasciarvi andare a qualche “stravizio” grasso. Una volta nel periodo di Carnevale, che durava dalla Candelora sino al Martedì grasso, si usava “fare piazza pulita” delle scorte della macellazione cui seguiva poi un periodo di digiuno fino alle feste pasquali. La fame veniva sostituita dall’abbondanza, quindi sulla tavola si trovavano piatti grassi, in particolare piatti di carne, al forno e fritti. Tra questi ultimi quelli più noti sono i bomboloni senza i quali non si può immaginare un vero Carnevale. Negli ultimi anni, tuttavia, sono presenti varianti meno grasse dei piatti di Carnevale, anche senza glutine e vegane. Ma i veri buongustai continueranno probabilmente a essere ligi alla regola che il “Carnevale ha la bocca grassa”.

Allegria dolce di Carnevale

I piatti che caratterizzano di più il periodo di Carnevale sono i piatti con impasto fritto. Se la settimana di Carnevale girate per le località slovene, sentirete sicuramente anche l’odore dei bomboloni appena fatti. Il tipico dolce fritto di pasta lievitata è una specie di simbolo del Carnevale in Slovenia. In origine, i bomboloni erano senza il ripieno di marmellata, mentre oggi nei bomboloni, oltre alla marmellata, si trovano ripieni di ogni genere. Un tempo questi dolci venivano fritti nello strutto, mentre oggi si usano friggere nell’olio. Oltre ai bomboloni, potete gustare anche altre prelibatezze fritte, come i crostoli e le frittelle di pasta lievitata, le ciambelline, le castagnole e altre prelibatezze locali di Carnevale. 

Il profumo del Carnevale si sente anche nella vostra cucina

Riempite anche la vostra casa dei profumi di Carnevale. Provate da soli a fare i bomboloni di Carnevale, se però la ricetta vi sembra troppo impegnativa, potete optare per il piano B e friggere le castagnole. I vostri cari non avranno sicuramente nulla in contrario se preparate entrambe le cose.

Esplora

»Fare piazza pulita« delle scorte invernali

Quando ancora non c’erano i frigoriferi e i congelatori, bisognava consumare entro la primavera i cibi invernali che non erano affumicati, salati o “conservati” in qualche altra maniera. A Carnevale venivano quindi serviti i prodotti della macellazione del maiale, le cd. “koline” (prodotti di carne di maiale a media e lunga conservazione), che venivano preparati a dicembre – ad es. le salsicce (“pečenice”) e i sanguinacci (“krvavice”). La loro preparazione varia di regione in regione. Di solito sono accompagnati da crauti o rape. Una volta venivano date salsicce di ogni tipo anche alle maschere che venivano in visita alle fattorie. Tra i piatti di carne si trovavano sulla tavola di Carnevale anche stinchi, pancetta e la testa del maiale.

 

Molto spesso i piatti erano conditi con ciccioli con cui si fa anche il ripieno per la putizza “ocvirkovka” (a volte chiamata anche “špehovka”) che si gusta più calda ed era una volta uno dei piatti di Carnevale più popolari. Le massaie provvedevano perché niente andasse buttato. per questo sulla tavola di Carnevale c’era anche la “godlja”, una minestra particolare, realizzata con i resti della cottura dei sanguinacci, e la “suha juha”, una zuppa preparata con la carne secca.

Dopo il Carnevale arriva la Quaresima

Il Mercoledì delle Ceneri inizia il periodo di Quaresima che dura 40 giorni fino alle vacanze pasquali. A quel tempo non c’era carne nel menù, l’intento del digiuno era una specie di antica disintossicazione o depurazione del corpo.  Se per Carnevale erano benvenuti a tavola i piatti grassi, per la Quaresima è proprio il contrario – allora sarebbero prevalsi i piatti privi di carne. Se erano conditi, lo erano solo con olio e burro. Nel menù di Quaresima c’erano per lo più stufati di verdura, latticini, piatti con cavolo e fagioli, “žganci” e altri alimenti a base di farina, polentine, patate, in Istria anche baccalà con polenta. Come dolci della Quaresima si preparavano i “bretzel” (preste), un “biscottino” salato attorcigliato. Il piatto più tipico della Quaresima è l’aleluja, un piatto a base di bucce di rapa essiccate e leggermente affumicate.

Vivete il periodo di Carnevale in Slovenia

Venite a conoscere alcune usanze del Carnevale, le maschere slovene più tipiche e i più grandi Carnevali sloveni.

I più grandi eventi di Carnevale in Slovenia che dovete provare

Divertitevi con le maschere di Carnevale nei più grandi Carnevali in Slovenia.

I più grandi eventi di Carnevale in Slovenia che dovete provare

Di più

Carnevale, ogni scherzo vale

Le tradizionali maschere di Carnevale slovene e le usanze a portata di mano.

Carnevale, ogni scherzo vale

Di più

Le tradizioni di Carnevale in Slovenia

Vivete in allegria e spensieratezza il periodo del Carnevale in Slovenia.

Le tradizioni di Carnevale in Slovenia

Di più

Allegro e pazzo in tutta la Slovenia

Date un’occhiata alla serie di feste di Carnevale e di sfilate in maschera nelle località slovene e unitevi all’atmosfera allegra tra le maschere di Carnevale.



Venite a conoscere l’aspetto gastronomico della Slovenia

Godetevi i gusti della Slovenia ogni giorno dell’anno. A prescindere dal fatto, se adorate la cucina tradizionale o le esperienze gastronomiche innovative, in Slovenia non “lasceremo nessuno a bocca asciutta”.

I sapori della Slovenia

Conoscete già le peculiarità culinarie delle Alpi, del Mediterraneo, del Carso e della Pianura Pannonica?

I sapori della Slovenia

Di più

Il gusto secondo la tradizione slovena

Scoprite la ricchezza della gastronomia slovena e le sue specialità a indicazione geografica protetta

Il gusto secondo la tradizione slovena

Di più

Top trattorie slovene secondo la scelta di Gault & Millau

I sei ristoranti sloveni con quattro cappelli.

Top trattorie slovene secondo la scelta di Gault & Millau

Di più

Il top per i buongustai

I creatori della nuova cucina slovena

Il top per i buongustai

Di più

La settimana dei ristoranti – cucina d'eccellenza a modo mio

Trasformatevi in audaci esploratori di gusti – visitate la Settimana dei ristoranti e scoprite il fascino della culinaria slovena d'eccellenza.

La settimana dei ristoranti – cucina d'eccellenza a modo mio

Di più

Ingredienti freschi e di casa sul vostro piatto

Assaggiate i nobili frutti della terra slovena e i gustosi prodotti delle fattorie slovene.

Ingredienti freschi e di casa sul vostro piatto

Di più

I vini della Slovenia

Dove degustare i vini provenienti dalle tre regioni vinicole slovene?

I vini della Slovenia

Di più

Principali eventi gastronomici in Slovenia

Assaporate la Slovenia in occasione dei numerosi festival ed eventi gastronomici.

Principali eventi gastronomici in Slovenia

Di più

Desidero ricevere la newsletter

Restate informati sulle vacanze in Slovenia, le offerte di stagione, gli eventi attuali, le opportunità per escursioni e viaggi. Inserite un pezzo della verde Slovenia nella vostra casella di posta elettronica.

Condividi con gli amici

Aggiungi ai preferiti Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Pinterest Condividi su Vkontakte Consiglia a un amico