Valuta l'offerta:

Lubiana, Seminario e biblioteca del Seminario

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Ljubljana
Telefono: ++386 1 300 19 00
Tra la cattedrale lubianese e il mercato sorge un grande palazzo, monotono a prima vista, a quattro piani in direzione del fiume e a tre piani dalla parte dell’ingresso principale. La facciata principale ha addirittura undici assi. L’edificio robusto con al centro un cortile scoperto, nella parte settentrionale e occidentale è accentuato da lesene. L’edificio fu ideato nei primi anni del sec. XVIII dal costruttore Carlo Martinuzzi. L’ala aggiunta di Peer lungo la Ljubljanica fu progettata da Candido Zulliani nel 1758. L'edificio, senza il portale, opera di Mislej (1714), sarebbe stato mediocre. Il portale è composto da due Giganti di pietra (Gibraltar come fine del mondo noto), che sorreggono i capitelli e l’architravata con la scritta Virtuti et Musis (Alle virtù e alle arti) in uno speciale cartiglio. In mezzo si trovano bassorilievi simbolici. Il portale è opera del laboratorio dello scalpellino Luka Mislej. Le sculture sono di Angelo Putti.

È molto preziosa la biblioteca barocca del seminario al primo piano, costruita separatamente nel 1710. Il vano a due piani attese l’arredo e gli affreschi fino al 1725. Gli affreschi illusionistici sulla volta sono di Giulio Quaglio (1721) e del figlio Raffaele. Intorno all’allegoria della Teologia sono uniti i simboli che uniscono l’antichità al sapere cristiano. Negli armadi di rovere ad opera del falegname Josip Wer(gant) del 1725, lungo le pareti, i libri sono disposti nell’ordine originale. In mezzo alla sala ci sono varie panchine, un grande tavolo e due mappamondi. La biblioteca del Seminario è la più antica biblioteca scientifica pubblica della Slovenia. La biblioteca ha bibliotecari professionali sin dal 1742.

La biblioteca del Seminario è divisa in varie sezioni, tra cui la biblioteca “antica”, protetta come monumento culturale. Tra le altre sezioni: la biblioteca »spirituale« con libri e riviste teologici, la biblioteca »cirillica « o anche »biblioteca dei teologi sloveni« con libri letterari, non teologici, e riviste, nonché la collezione della stampa religiosa slovena. Ogni sezione vanta un proprio catalogo alfabetico, un indice della materia non esiste. Nella collezione più vecchia della biblioteca ci sono 7000 volumi, di cui 22 incunaboli, 377 manoscritti in latino, tedesco e sloveno, nonché una collezione di libretti d’opera. È famosa la piccola bibbia latina del sec. XIII, chiamata la bibbia di Hren. Tra i manoscritti barocchi si trova una preziosa collezione di documenti dello storico lubianese Janez Gregor Dolničar.

Il piano terra, in parte semiinterrato è stato adibito a mercato coperto. La biblioteca si può visitare su prenotazione.

 


GPS Northing (N) : 46,0512 
GPS Easting (E) : 14,5086 
Fotografie
Curatore : Turizem Ljubljana | ++386 1 306 45 75 | | www.visitljubljana.com... | last modified: 21.02.2013

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno
Notti
Camere
Adulti
Camera/Appartamento
Bambini
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni