Valuta l'offerta:

Chiesa di di San Tommaso Apostolo, Osp

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Indirizzo: Osp, Osp, 6275 Črni Kal
La chiesa parrocchiale di San Tommaso Apostolo fu costruita intorno all‘anno 1600 e successivamente ris-trutturata in stile tardoba-rocco.

Secondo la tradizione popolare locale e alcune testimo-nianze, in origine la chiesa di San Tommaso si sarebbe trovata ai piedi del villaggio, nella valle »vicina al mare«, e sarebbe stata spostata più tardi dove si erge tuttora. Gli abitanti locali utilizzano il toponimo sloveno »Pri stari cerkvi« (»Alla vecchia chiesa«) per indicare il luogo vicino al ponte sul fiume Osp, il cui letto fu arginato in tempi più recenti, sulla strada che collega Osp a Golo Brdo sotto Tinjan. L‘ubicazione del terreno denominato »Pri stari cerkvi« potrebbe indicare l’antica ubicazione della chiesa a cui le inondazioni causarono danni tanto ingenti da provocarne il crollo, pertanto la nuova chiesa, descritta durante la propria visita del 1580 dal vescovo di Verona, monsignor Agostino Valier, fu costruita dove si trova tutt‘oggi. Importanti informazioni su questa chiesa furono registrate nel 1694 da Pietro Rossetti, che fornì anche l‘indicazione dell‘esistenza di un cimitero intorno alla chiesa, successivamente abbandonato. I defunti venivano quindi sotterrati vicino alla Chiesa di San Pietro, chiesa parrocchiale sotto Vinjan, nel cuore della valle dell‘Osp, dove un tempo sorgeva la prima sede della parrocchia di Osp. La chiesa parrocchiale di San Tommaso subì le modifiche e i restauri più importanti ai tempi in cui erano parroci Matija Brauhar (1852-1877) e Jožef Bartel (1877-1885), periodo in cui vennero rimosse le rovine della chiesa di San Pietro, si costruirono i muri di cinta del cortile della scuola, del giardino della casa parrocchiale e del cimitero con la nuova cappella e fu costruito il campanile. All‘interno della chiesa furono posti una grande acquasantiera in pietra (1857) e l‘organo. Probabilmente le statue dei Santi Pietro e Paolo che si trovano sull‘altare principale e i due altari laterali più importanti dell‘antica chiesa di San Pietro vi furono trasferiti ancora prima. Sull‘altare laterale di Santo Stefano è raffigurato il Dio Padre con tutti i santi recante la firma G.V.P. MDLXXIII, forse opera del pittore Giorgio Vicentini del 1573. Sull‘altare della Beata Vergine Maria si trova invece un‘opera più recente, l‘Immacolata di E. Germanigo, realizzata nel 1889. È possibile che nella realizzazione di entrambi gli altari laterali siano stati utilizzati elementi costitutivi degli altari di Sant‘Orsola e di San Luca appartenuti all‘antica chiesa parrocchiale. Approfondita ristrutturazione della chiesa, con l‘aggiunta di nuovi affreschi realizzati dal pittore capodistriano Ermenegildo de Troy, fu conclusa nel 1923 ad opera del parroco Franc Malalan (1920-1939). Il campanile in stile aquileiano (29,94 m), costruito in pietra proveniente dalla vicina parete rocciosa, sostituì l‘antico campanile a vela, ma non fu consacrato e non se ne conosce la data di costruzione. Agli angoli del cornicione del campanile si trovano quattro colonne con capitello di origine romana ritrovate vicino al villaggio di Grubeljce. Due colonne simili, senza capi-telli, si trovano anche nella parte inferiore del pozzo del paese detto »Ribnica«, dotato di tre rubinetti e di un cippo nella parte superiore recante l‘anno 1894.

 


individuali
Gratis
GPS Northing (N) : 45,5715 
GPS Easting (E) : 13,861 
Fotografie
Curatore : Turistično informacijski center Koper | ++386 5 664 64 03 | | last modified: 07.02.2012
Vai alla mappa
GPS N: 45,5715
E: 13,861
Destinazione: Istria Slovenia
Località: Koper - Capodistria

Prenota & acquista

X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni