Valuta l'offerta:

Podgorje

InfoLocalitàAlloggiAttrazioniAttivitàEventiCibo e VinoPiù
Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Centro informazioni turistiche:TIC Koper-Capodistria
Piazza Tito 3, 6000 Koper
+386 (0)5 664 64 03
505 m
Altitudine
nella campagna
Il villaggio di case addossate ai piedi del monte Slavnik (1028 m) si trova sopra la linea ferroviaria Prešnica – Rakitovec.

Oltre al nucleo del villaggio, alcune abitazioni si trovano anche a Brdce e nei pressi della stazione ferroviaria. Podgorje rappresenta il punto di partenza più vicino per intraprendere l’ascesa al Slavnik. A sud del villaggio si trovano anche i monti Debeli hrib, Zagorica, Zajezeri, Kojnik, Kosmačič e Golič. Sullo Zajezeri si trova una grande conca, detta Vodenjak, sul Kojnik invece un profondo abisso detto Vrženca. Il villaggio fu possedimento di diverse famiglie feudali. Fino alla guerra tra Venezia e gli Asburgo, negli anni 1508-1516, fece parte del capitanato di Rašpor, dal 1521, e per un lungo periodo a seguire, rientrò invece nel dominio feudale di Socerb. Il villaggio fu colpito da un primo incendio nel 1499, durante le incursioni turche, e fu nuovamente incendiato durante la Guerra degli Uscocchi, nel 1616, quando era di proprietà dei conti Petazzi di Trieste. Il paese si risollevò nella seconda metà del XVII secolo e continuò a svilupparsi nei secoli successivi grazie alla vendita a Trieste, Capodistria e in altre città costiere dei prodotti locali, quali legname, carbone, latte e formaggi. Il nucleo del villaggio è costituito da case contadine disposte in più file e collegate tra loro dalle vie che danno vita ad un ambiente pittoresco, con stretti passaggi e cortili chiusi. Un bell’esempio di cortile chiuso, conservatosi fino ai giorni nostri, è rappresentato dal casale »Virbova domačija«, ristrutturato ed ampliato a metà del XIX secolo (1853). All’ingresso del villaggio si trova il cippo »Poličev pil« della fine del XV secolo, uno dei segni più antichi della Slovenia: nella profonda nicchia è posizionata una piccola statua di Sant’Antonio, sulle pareti sono invece visibili i resti degli affreschi raffiguranti i Santi Pietro e Paolo. La chiesa parrocchiale di San Saba (župna cerkev sv. Sabe) risale al XVIII secolo, ma fu restaurata a metà del XIX secolo. A sinistra dell’ingresso alla chiesa si trova un basso campanile dal tetto piatto, rivestito di tegole. Durante la Seconda Guerra Mondiale Podgorje fu anche la base principale dei partigiani sulla strada che collegava Brkini all’Istria slovena.

 


GPS Northing (N) : 45,528 
GPS Easting (E) : 13,9525 
Fotografie
Curatore : Turistično informacijski center Koper | ++386 5 664 64 03 | | last modified: 07.02.2012
Vai alla mappa
GPS N: 45,528
E: 13,9525
Destinazione: Istria Slovenia
Località: Podgorje

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno

Notti
Camere
Adulti/cam.
Posiziona su Google Maps
Ricerca avanzata
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni