Falò

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
In Slovenia, la sera del 30 aprile numerose colline ospitano festeggiamenti accompagnati dal bagliore dei falò. Questo modo tradizionale di celebrare la festa del lavoro è ancora molto presente tra gli sloveni sebbene il suo significato originale non sia più centrale. La cosa più importante è stare insieme e divertirsi, spesso al ritmo della musica dal vivo. Chi ha fame o sete può avvalersi dei chioschi gastronomici occasionali, da qualche parte invece ci sono anche trattorie o altre strutture di ristorazione.

I falò vengono accesi ogni anno perlopiù negli stessi posti, i più famosi tra i quali sono i colli Rožnik presso Lubiana, Jošt presso Kranj, Smuk presso Semič, Javorovica vicino a Šentjernej e il centro sciistico Snežni stadion ai piedi del Pohorje presso Maribor.

Record del mondo


Negli ultimi anni i falò di Boštanj nelle vicinanze di Sevnica richiamano molta attenzione. Nel 2007 vi è stato costruito il più alto falò del mondo, inserito successivamente anche nel Guinness dei primati. Misurava più di 43 metri in altezza e conteneva più di mille metri cubi di legno.

I falò vengono solitamente preparati dai rappresentanti di associazioni sindacali regionali in cooperazione con le autorità locali. Ci si prende sempre cura anche della sicurezza poiché trattenersi nelle vicinanze delle fiamme o semplicemente accendere il fuoco all’aperto può rivelarsi pericoloso. Nonostante la presenza di vigili, un po’ di prudenza non nuoce mai. Si sconsiglia infatti di avvicinarsi troppo al fuoco.

La notte di San Giovanni


Un’altra buona occasione per accendere falò in Slovenia è il 24 giugno, la notte di San Giovanni. Questo giorno, che è uno dei più lunghi dell’anno, gli antichi Slavi veneravano uno dei più importanti dei pagani, Kresnik. Negli ultimi anni, invece, la sera del 24 giugno viene preparato un falò sul colle Rožnik presso Lubiana in occasione dell’assegnazione del premio Kresnik per il miglior romanzo sloveno.

Oltre ai tradizionali falò accesi per celebrare le occasioni descritte, va menzionato anche il valore informativo dei falò nella storia del popolo sloveno. Nel XV e XVI secolo, infatti, quando l’area dell’odierna Slovenia venne ripetutamente invasa dai turchi, che saccheggiavano, uccidevano e sequestravano giovani ragazzi sloveni per addestrarli a guerrieri, gli abitanti di un paese segnalarono ai paesi vicini l’imminente pericolo proprio accendendo falò sulle colline.

Apri Chiudi
Falò ()

La ricerca di purtroppo non ha prodotto risultati.
Suggerimenti:
- Assicurarsi che tutte le parole siano state digitate correttamente.
- Provare con parole chiave diverse.
- Provare con parole chiave più generiche.

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno

Notti
Camere
Adulti/cam.
Posiziona su Google Maps
Ricerca avanzata
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni