Valuta l'offerta:

Olimje, monastero

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
Indirizzo: Olimje 82 3254 Podčetrtek
Telefono: ++386 3 582 91 61
e-mail:
www.olimje.net
Il monastero dei monaci Paolini fu eretto su un versante del fondo valle nel 1550, su commissione di Hans Tattenbach probabilmente sullo stesso posto di una fortezza del 1015, ma sicuramente esisteva già nel 1208. Nel 1663, il castello fu adibito a monastero per i monaci paolini provenienti dalla Lepoglava croata. Più tardi diventò proprietà del casato Attems. Ormai da decenni il monastero è dei frati minori conventuali.
La pianta simmetrica del castello rinascimentale era a quattro ali, protette da torri cilindriche angolari. Dal 1665 al 1675, all’edificio cubiforme fu aggiunta a sudovest la chiesa Marijinega vnebovzetja (dell’Assunzione) a navata unica con presbiterio a pianta rettangolare, campanile e un pregevole arredo coevo. Si sono conservati la chiesa e le ali meridionale e occidentale del castello. Le facciate esterne e del cortile vantano affreschi in stile barocco, con paraste e riquadri decorativi geometrici grigi. Si sono conservate le arcate nel cortile. L’interno è stato completamente risistemato, con eccezione del vano al piano terra della torre meridionale, con farmacia. La farmacia vanta affreschi di Anton Lerchinger del 1780, ispirati a famosi medici e guaritori, piante medicinali e scene bibliche di metodi di cura. La sala con l’atrio ospita ancora oggi una farmacia.
La chiesa ha la volta a botte. La volta del presbiterio e l’arco del trionfo furono dipinti in maniera illusionistica negli anni 1739/1740 da Ivan Ranger. L’altare maggiore dorato fu eretto prima del 1680 ed è opera degli intagliatori paolini. L’arredo della chiesa è di Vid Koeniger e Jožef Holzinger. Tre altari laterali vengono attribuiti a Mihael Pogačnik. Nel 1766, alla chiesa fu annessa la cappella di S. Francesco Saverio. Le statue della cappella sono opera di Aleksij Koeniger. Nello stesso anno il decoro fu arricchito dagli affreschi con scene della leggenda del santo da Anton Lerchinger di Rogatec. L’organo è presumibilmente opera di Janeček (1765).
I dintorni del monastero si adattavano soprattutto alle richieste funzionali dell’ordine monastico. I monaci Paolini si occupavano dell’arte medica e farmaceutica, e come tanti altri ordini lavoravano i campi, si occupavano della viticoltura e dell’itticoltura. Il complesso comprendeva il curato cortile interno, il giardino delle piante medicinali e l’orto. La divisione del terreno a vari scopi è stata accertata dagli specialisti, dalla documentazione scritta e grafica nonché dagli scavi archeologici. Lo stagno a più parti, con il ponte levatoio, davanti al monastero è stato restaurato in modo non molto adeguato. Nel giardino davanti al monastero vengono di nuovo coltivate con molta cura piante medicinali ed altre.

 
Offerta di medicinali di produzione propria 


Minoritski samostan Olimje 
Olimje 82 
3254 
Podčetrtek 
Telefono : ++386 3 582 91 61 
Telefono 2 : ++386 3 582 91 72 
E-mail :  
Sito internet : www.olimje.net 


guidate
individuali
GPS Northing (N) : 46,1498 
GPS Easting (E) : 15,5631 

Next Exit 

Fotografie
Curatore : Turizem Podčetrtek g.i.z. | ++386 3 810 90 13 | | last modified: 08.10.2013
Vai alla mappa
GPS N: 46,1498
E: 15,5631
Località: Olimje

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno

Notti
Camere
Adulti/cam.
Posiziona su Google Maps
Ricerca avanzata
CERCA
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni