Le specie ittiche più interessanti per la pesca sportiva

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
I fiumi e i laghi sloveni sono l'habitat di 93 specie ittiche, di cui sono 33 protette. I pescatori sportivi sono per lo più interessati a 25 specie. Potrete pescare pesci autoctoni del bacino fluviale idrico dell'Adriatico, tra i quali ha un ruolo importante la trota marmorata, la più grande specie tra i salmonidi europei. Ma potrete catturare anche la trota di torrente, il temolo, l'hucho, il naso o il siluro. Vi consigliamo di conoscere meglio le specie ittiche slovene più interessanti.

La stragrande maggioranza dei fiumi sloveni fa parte del bacino fluviale del Danubio ossia del Mar Nero, mentre un quarto dei fiumi fa parte del bacino del Mar Adriatico. In un terzo delle acque dolci slovene prevalgono le specie dei salmonidi, mentre nelle altre prevalgono le specie miste e i ciprinidi.


I pesci del bacino fluviale dell'Adriatico


- La trota marmorata (chiamata anche adriatica o isontina): è l'orgoglio nazionale sloveno della pesca, ma continua ad essere una delle specie minacciate. Quasi tre decenni fa nel fiume Isonzo (Soča) era già sull'orlo dell'estinzione, ma nel 1982 fu dato il via all'azione congiunta di tutti i pescatori sloveni per la sua salvezza. Queste attività sono riuscite e oggi nel corso superiore del fiume vive di nuovo una popolazione pura della trota marmorata. Un processo simile è in atto anche nel corso medio, dove la popolazione della trota marmorata aumenta da anno in anno. Oggi la lunghezza media della trota marmorata è di cm 35 nel corso superiore e nel corso medio di cm 40 circa. Ogni anno i pescatori catturano alcune trote marmorate che pesano da cinque a quindici chili. L'esemplare più grande è stato registrato nel 1997: la trota misurava cm 121 in lunghezza e pesava kg 25. La trota isontina popola anche altri corsi d'acqua del bacino dell'Adriatico, i fiumi Idrijca, Bača, Vipava, Reka (Timavo) e Rižana (Risano), dove la sua popolazione è essenzialmente inferiore.

- L'ibrido (la trota isontina e la trota di torrente o fario): è frequente nei fiumi Idrijca, Bača, Vipava, Reka (Timavo) e Rižana (Risano). Lo troverete dappertutto nelle aree dove vivono entrambe le varietà e dove ha luogo l'incrocio naturale. I pesci hanno le caratteristiche delle due varietà: sul dorso e sulla testa portano un disegno marmorizzato più o meno intenso, nonché puntini rossi sui fianchi con i bordi bianchi, caratteristici della trota di torrente. Possono raggiungere grandezze da trofeo e pesare più di dieci chilogrammi.

- Il temolo isontino o adriatico: ancora quarant'anni fa le sue popolazioni nei fiumi Isonzo (Soča), Idrijca e Vipava si riproducevano da sole, ma causa interventi e cambiamenti nell'ambiente, sono sensibilmente calate. Il temolo isontino si distingue dal temolo che vive nel bacino danubiano per il colore e per il comportamento. Sono tipici di questo pesce il caratteristico color blu grigio del dorso e lo stomaco giallo o bianco. Gli pteridi sono gialli, la pinna caudale grigia con sfumature giallastre nella parte inferiore. A differenza del temolo del fiume Sava, il temolo isontino non è un forte combattente. Quando viene catturato normalmente tira nella corrente del fiume e traballa con la testa verso il fondo. Solo eccezionalmente salta nell'aria, nonostante il fatto che proprio il salto sia la sua caratteristica più apprezzata. La sua grandezza media varia da 30 e 45 centimetri, ma può superare anche mezzo metro.

I pesci del bacino fluviale del Danubio


- Il temolo: Una delle specie ittiche più attraenti per i pescatori a mosca europei. Siccome la sua popolazione nella maggior parte delle acque europee è diminuita molto a causa dei cormorani, l’interesse per questa specie è in costante aumento. Nelle zone di pesca slovene il temolo è ben rappresentato. Come pesce ideale per la pesca a mosca artificiale si può pescare durante l'intera stagione. La grandezza media nelle acque migliori è di 40 centimetri circa, mentre sono in aumento le registrazioni di temoli con 50 e più centimetri. Il temolo si distingue per una combattività straordinaria. Le sue fughe, e in modo particolare i salti nell'aria, entusiasmano gli amanti della pesca a mosca artificiale.

- La trota di torrente: Una specie ittica universalmente nota che vive in tutti i continenti. In Slovenia è frequente nei corsi superiori e medi dei torrenti e dei fiumi in tutto il suo territorio, tranne nel nordest. La grandezza media degli individui è di 30 centimetri. Esemplari più grandi, specie nelle acque carsiche, non sono rari. In molte acque condivide l'habitat con la trota iridea e in alcuni casi anche con il salmerino di fonte.

- L'hucho o il salmone del Danubio: Nella gerarchia ittica tra i salmonidi sloveni, occupa per la sua grandezza l'incontestabile primo posto. Con il peso riguardoso di 27 chilogrammi del più grande hucho registrato finora, catturato nel 2005, è l’animale fortemente desiderato dei pescatori al salmone. La popolazione del salmone nelle acque slovene è in buona condizione. In molti luoghi, come ad esempio sulla Sava Bohinjka, la Sava nei pressi di Lubiana e sulla Krka, la situazione è molto buona.

- Il naso: La specie ittica più amata dai pescatori dei ciprinidi. Si tratta di un pesce che vive in branchi, popolando i flussi centrali delle acque slovene. Il modo più usato nella sua pesca è il galleggiante. Mediamente pesano dai cinque etti a un chilo, ma i pescatori hanno già catturato anche esemplari di quasi due chilogrammi.

- Il vairone: È la varietà accompagnatrice del naso. Prevale particolarmente nelle acque carsiche. Anche questo è un pesce che vive in branchi e che può raggiungere alcuni chilogrammi di peso. Viene particolarmente apprezzato dai pescatori di ciprinidi per la sua selettività cibaria.

- Il barbo: Una varietà di pesce di grande combattività. Il miglior periodo per pescarlo sono i mesi estivi. Il barbo è molto apprezzato per le sue combattività e la sua grandezza; infatti raggiunge gli 80 centimetri in lunghezza e cinque o più chilogrammi di peso.

- Il cavedano: Questo abitante dei piccoli ruscelli di montagna, come anche dei meandri limosi dei fiumi di pianura, vive da solo o in branchi ed è praticamente onnipresente. Siccome è un pesce ideale per la pesca, si può pescare in molti modi e con numerose esche in tutte le stagioni. In Slovenia raggiunge la grandezza invidiabile compresa tra due e tre chilogrammi di peso.

- La trota iridea: Questo pesce sempre attivo, può rendervi la giornata più bella quando gli altri salmonidi ignorano le mosche artificiali loro offerte. Oltre a saltare volentieri su una mosca artificiale, la trota iridea è anche un grande combattente. Può raggiungere l'invidiabile lunghezza di 80 centimetri, pesando sei, sette o addirittura più chilogrammi.

- Il salmerino di fonte: Questa trota canadese è stata introdotta in Europa assieme alla trota iridea. Senza motivo, rimane nella sua ombra, pur essendo anch’essa molto attiva. Sa difendersi bene anche quando è agganciata. Bisogna però ammettere che non raggiunge le dimensioni della sua parente del sud.

Le varietà ittiche lacustri


- La carpa: Popola numerosi laghi naturali ed artificiali, mortizze, bacini di accumulazione, stagni, nonché flussi medi e inferiori della maggioranza dei fiumi sloveni. È un pesce molto popolare tra i pescatori sportivi che occupa per il suo peso il primo posto tra i ciprinidi. Il suo peso medio è da due a tre chilogrammi, ma spesso si parla di fatturazioni da record con esemplari di più di dieci chilogrammi. Sono in aumento anche le acque destinate alla pesca alle carpe da trofeo, durante le quale i pescatori abitualmente liberano in acqua tutti i pesci catturati.


- L'abramide: Si tratta di un pesce che si fa valere sempre di più. Sono in aumento i pescatori che lo pescano per divertimento, godendosi le sue numerose abboccate. Spesso si trovano esemplari che pesano da uno a due chilogrammi.

- La tinca: Tra i pescatori di ciprinidi è molto apprezzata. In condizioni favorevoli, ad esempio nel lago di Cerknica, raggiunge spesso due o tre chilogrammi di peso.

- Il luccio: Un pesce molto avvincente per i pescatori a cui piace pescare con lo streamer. Vive in numerose correnti d'acqua dei due bacini fluviali. Può superare anche i dieci chilogrammi.

- Il luccioperca: Vive esclusivamente nei laghi. Può raggiungere anche dieci chilogrammi di peso.

- Il siluro: La specie più pesante tra i pesci sloveni. Gli esemplari possono pesare anche più di 50 chilogrammi.

Prenota & acquista

Prenotazione
Cerca in:

Data di arrivo:
Giorno
Mese
Anno

Notti
Camere
Adulti/cam.
Posiziona su Google Maps
Ricerca avanzata
CERCA
Prenotazioni

Link correlati

La pesca
X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni