Valuta l'offerta:

Intorno al Monte Kanin - K16

Stampa Aggiungi alla pianificatore di itinerario
L'itinerario ciclistico circolare è molto impegnativo e collega circolarmente le numerose valli alpine dalla parte slovena ed italiana del Kanin.

Una gita giornaliera oltre i tre passi di montagna presenta una sfida anche ai ciclisti bene preparati, però si può fare tutto il giro intorno al Kanin anche in più tappe.

La gita comincia a Bovec.
Si imbocca la strada principale verso Kobarid.
Dopo 8 km, al villaggio Žaga, si devia dalla strada principale a destra verso Učja (Uccea).
Da lì si sale fino al valico di confine d’Učja dalla parte slovena e poi a breve si scende al valico di confine d’Uccea dalla parte italiana.
Bisogna però informarsi antecedentemente sull’orario del valico di confine.
Poco dopo il valico di confine d’Uccea si devia a destra fino al villaggio Uccea e si sale per una stretta e ombrosa strada asfaltata fino di Sella Carnizza (1092 m).
La strada scende molto ripida nella Val di Resia, poi si devia a sinistra verso il villaggio Resiutta e si prosegue fino alla strada principale UdineTarvisio.
Qui si svolge a destra verso Tarvisio e si prosegue lungo la valle del rio Fella fino al villaggio Chiusaforte.
Al villaggio si abbandona la strada principale, si devia a destra passando il ponte oltre il rio Fella e si prosegue lungo la Val Raccolana verso Sella Nevea.
Dopo la piana parte iniziale della Val Raccolana la strada sale ripida e dopo qualche curva raggiunge il villaggio e poi anche il passo di Sella Nevea (1190 m).
Da qui la strada scende lungo la valle del Rio del Lago, passa il Lago del Predil e arriva fino all’incrocio per Tarvisio e Predil.
All’incrocio si svolta a destra e dopo una breve salita si arriva fino al valico di confine del Predil (1156 m).
Dal valico di confine alla parte slovena la strada scende, passando il villaggio Log pod Mangrtom, fino al punto di partenza a Bovec.

Per via si può collegare l’itinerario con gli altri sentieri ciclistici, per esempio con:
- la salita sulla malga di Božca dalla parte slovena del valico di confine d’Učja,
- la gita fino alla fine della Val Resia,
- la salita fino alle malghe sotto il M. Iôf di Montasio da Sella Nevea,
- la salita sulla Sella del Mangrt nelle vicinanze del Passo del Predil.
 



Grado di difficolta
difficile 

Trekking:
5 

MTB:
4 

Durata della gita : 96 km
Durata della gita : 12 h

Visite
individuali 



TIC Bovec 
Trg golobarskih žrtev 8 
5230 
Bovec 
Telefono : ++386 5 389 64 44 
Telefono 2 : ++386 31 388 700 
Fax : ++386 5 389 64 45 
E-mail :  
Sito internet : www.bovec.si 
Fotografie
Curatore : LTO Bovec | ++386 5 384 19 19 | | www.bovec.si... | last modified: 02.04.2012

Prenota & acquista

X

Cookie

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Visitando e usando il sito web si consente all’uso dei cookie.
Sono d'accordo
Maggiori informazioni